La scala di grigi mette temporaneamente in pausa gli investimenti freschi nei suoi fondi fiduciari Bitcoin (BTC) ed Ether (ETH)

L’ultima battuta d’arresto arriva con la fine del periodo di blocco di sei mesi per la vendita delle azioni recentemente acquistate del fondo Bitcoin Grayscale.

Inoltre, il totale delle attività gestite da Grayscle (AUM) ha superato i 15,7 miliardi di dollari.

Lunedì 21 dicembre, il digital asset manager Grayscale ha temporaneamente sospeso tutti i nuovi investimenti nei suoi fondi fiduciari Bitcoin (BTC) ed Ether (ETH). L’ultima decisione arriva in mezzo ai Bitcoin (BTC) che lunedì hanno inserito una correzione che è scesa al di sotto dei 22.000 dollari.

Tuttavia, il prezzo della BTC ha recuperato dai minimi di lunedì ed è attualmente a 22.679 dollari con un tetto di mercato di 421 miliardi di dollari. Oltre ai trust Bitcoin (GBTC) e Ethereum (ETHE), Grayscale ha messo in pausa i flussi in entrata anche per gli altri trust e fondi come Bitcoin Storm,  Ethereum Classic (ETCG), Litecoin (LTCN) e il suo Digital Large Cap Fund (GDLC). Secondo l’ultimo rapporto, il patrimonio totale in gestione di tutti i prodotti Grayscale ha superato i 15,7 miliardi di dollari.

L’ultima battuta d’arresto arriva con la fine del periodo di blocco di sei mesi per la vendita delle azioni recentemente acquistate del fondo Grayscale Bitcoin. Parlando alla pubblicazione Decrypt, Corey Law, un portavoce di Grayscale ha detto:

„Siamo proprio a quel punto dell’anno in cui quelle finestre pubbliche si chiuderanno. E poi la finestra privata sarà aperta“.

Questo può avere delle implicazioni per l’intera comunità Bitcoin, dato che Grayscale è stato uno dei principali acquirenti di BTC negli ultimi mesi. Da giugno 2020, Grayscale ha acquistato quasi 200K BTC fino ad oggi. Con l’accelerazione degli investimenti istituzionali, il Grayscale Bitcoin Fund ha registrato un afflusso di 1 miliardo di dollari su base mensile.

JPMorgan: Flussi istituzionali Cruciali per il movimento dei prezzi di Bitcoin (BTC)

L’annuncio di Grayscale arriva dopo il rapporto degli strateghi di JPMorgan che suggerisce che gli afflussi istituzionali nei fondi Bitcoin sono cruciali per l’ulteriore movimento dei prezzi. Come riportato da Bloomberg, gli strateghi di JPMorgan hanno specificamente accennato alla spettacolare crescita del Grayscale Bitcoin Trust (GBTC) – da meno di 2 miliardi di dollari a più di 13,1 dollari in AUM, il tutto in un solo anno.

Gli strateghi hanno notato che, anche se alcuni potrebbero chiamare Bitcoin nella regione „overbought“, i flussi nel trust „sono troppo grandi per permettere a qualsiasi posizione che si srotoli dallo slancio dei trader di creare dinamiche di prezzo negative sostenute“. Qualsiasi rallentamento in questo afflusso di fondi può rischiare un’importante correzione in Bitcoin in anticipo. JPMorgan ritiene che la correzione potrebbe essere ripida come nella seconda metà del 2019, quando il prezzo della BTC è crollato del 44%.

Anche se non attraverso il GBTC, gli afflussi istituzionali in Bitcoin a un ritmo rapido. Lunedì, la società di business intelligence MicroStrategy ha annunciato un investimento aggiuntivo di 650 dollari per l’acquisto di circa 29.000 BTC.